Contabilizzazione Calore

Prorogato al 30 Giugno 2017, l’obbligo introdotto dal D.lgs 102/2014 riguarda l’installazione di sistemi per la contabilizzazione e termoregolazione autonoma del calore nei condomini serviti da riscaldamento centralizzato.
L’obbligo riguarda sia i condomini con impianto a distribuzione orizzontale,  sia con quelli a distribuzione verticale  (“a colonne montanti”) .
Per gli edifici a distribuzione orizzontale si può adeguare l’impianto installando un sistema di contabilizzazione diretta tramite l’uso di contatori di calore certificati MID e una valvola di termoregolazione comandata da un cronotermostato.
Per gli edifici a distribuzione verticale è invece necessario un sistema di contabilizzazione indiretta che prevede l’installazione di un “ripartitore di calore” conforme a UNI EN 834 e una valvola termostatica su ciascun radiatore dell’abitazione.
Per la ripartizione delle spese di consumo a fine della stagione termica si deve rispettare il decreto legislativo n°73/2020.

A cosa serve la contabilizzazione?

La contabilizzazione dei consumi energetici è la misura con idonee apparecchiature dell’energia impiegata da
un processo energetico.
La misurazione dei consumi consente in maniera precisa di definire i consumi energetici e le relative spese, al fine di ottimizzazione dell’uso dell’energia.

Vantaggi:

Possibilità di regolare autonomamente la temperatura di ogni corpo radiante (termosifone, pompa di calore, fancoil…)

Suddivisione la spesa totale del riscaldamento e acqua calda in proporzione a quanto effettivamente si consuma.

Riduzione dei consumi energetici

 

Petrolia Energia Contabilizzazione

Petrolia Energia Contabilizzazione

Come avviene la misurazione del calore?

La misurazione dei consumi di energia avviene mediante apparecchiature di misura contatori di energia in caso di contabilizzazione diretta o ripartitori di calore per la contabilizzaione indiretta, per la ripartizione dei consumi dell’acqua, contatori volumetrici di acqua e la lettura avviene tramite sistema telematico.

Come avviene la regolazione del calore?

La regolazione del calore avviene tramite termostato di regolazione ambiente o tramite valvole termostatiche in grado di regolare la temperatura ambiente a valori prefissati.
Il loro funzionamento non richiede ausiliari elettrici perché in maniera autonoma e proporzionale riducono o aumentano la temperatura ambiente.

Come avviene la fatturazione del calore?

La fatturazione è effettuata in base ai consumi effettivi rilevati dagli strumenti di misura elettronici.

slide2.png

Come Risparmiare

Ogni utente ha la possibilità, grazie alla valvola termostatica, di regolare autonomamente la temperatura desiderata in ogni locale e di pagare solo in base all’effettivo calore consumato.

contatore-acqua.png

Contatore Acqua

Il contatore dell’acqua è un apparecchio fondamentale per la misura dei consumi dell’acqua e, quindi, per la definizione dei costi da pagare in bolletta

2.jpg

Ripartitore di Calore

I ripartitori di calore sono dispositivi atti alla rilevazione indiretta dei consumi dei singoli corpi scaldanti

img2.png

Valvola Termostatica

Svolge in modo automatico la funzione di mantenere costante la temperatura impostata nell’ambiente in cui è installata